Scaricare il pieghevole con i dettagli … Catalogo Scuole 2010 2011

La città di Pienza, piccolo borgo conosciuto fino 1462 col nome di Corsignano, deve la sua attuale struttura architettonica alla nascita, nel 1405, di Enea Silvio Piccolomini che 53 anni dopo divenne Papa Pio II. Un viaggio del pontefice verso Mantova lo portò ad attraversare il luogo di nascita e il degrado che trovò lo portò a decidere la costruzione di una nuova città sopra l’antico borgo, affidando il progetto all’architetto Bernardo Rossellino. I lavori di costruzione, terminati 4 anni più tardi, portarono alla luce una cittadina armoniosa e con forme tipicamente quattrocentesche. La morte prematura di papa Pio II chiuse anche la storia del comune che da allora è rimasta pressoché invariata. Gran parte del rilevante patrimonio storico-artistico di Pienza si concentra nella suggestiva piazza dedicata al pontefice Pio II dove oltre alla cattedrale rinascimentale sono presenti il palazzo comunale, palazzo Borgia e palazzo Piccolomini. Per la bellezza del suo centro storico rinascimentale nel 1996 Pienza è entrata a far parte dei Patrimoni naturali, artistici, culturali dell’UNESCO, seguita poi nel 2004 dalla prossimale Val d’Orcia. Questa zona valliva, che prende il nome dall’omonimo fiume, è dominata da paesaggio collinare caratterizzato da gradevoli panorami paesaggistici e da svariati centri di origine medievale.